top of page
mcf.jpg

Festival internazionale sul Nuovo Clown e Teatro di strada -
TRANsFORMER 20
20
da mercoledì 26 a sabato 29 Febbraio

TRANSFORM-AZIONE
La XV edizione del festival sarà l’occasione per provare a rinverdire, rivalutare e ridare significato all’antica ricorrenza del Carnevale nella sua più alta forma e tradizione, quando ci si travestiva per sfuggire dalla realtà e farsi beffa della miseria del mondo.
Uno dei nostri esercizi consisterà nell’andare in giro a chiedere:
- Scusi lei.. ha buona volontà? Bene! allora è pronto a trasformarsi! E se non si può fare di meglio, va bene anche solo in uno spettatore attivo del Milano Clown Festival, che per sua natura è nato per essere aperto a tutti, dove ciascuno può sentirsi come in una grande casa accogliente, ma senza porte dove si ‘paga’ all’uscita offrendo quel che si ha o si può, ma solo se lo spettacolo è stato gradito.
TranFormiamoci in sardine o fagioli in scatola: l’importante è farlo all’insegna del Noi, mettendo da parte l’individualismo che ci distingue un po’ troppo, e se possibile sentirci come “come piselli nel baccello”.

Trasformiamoci! Impariamo dai bambini che dal nulla creano e con niente giocano.
Non ci sono bambini che non sanno giocare (se non quelli un po’ troppo viziati), anzi più sono poveri più si ingegnano, e giocando creano sogni, i sogni ‘seri’ che diventeranno il loro futuro. Giocando i bimbi azzerano qual si voglia diversità - economiche sociali e culturali - transFormando le realtà, anche le peggiori. I bimbi delle periferie del mondo giocando riescono perfino a dimenticare i bisogni materiali minimi per la sopravvivenza. E’strano, ma questa periferia è molto più vicina di quanto pensiamo, e infatti come sappiamo in una città ricca come Milano a volte sembra mancare quel minimo di umanità che garantisce la vita, anzi la sopravvivenza. E’ un po’ come stare dentro a un film: una specie di NEOREALISMO del presente che si può osservare quando cala la sera, con i riders che sfrecciano con il cubo/zaino, con le biciclette che sembrano trasportare vestiti con dentro nessuno. Con un po’ d’immaginazione trasformatrice, potremmo cominciare a vederli volare, finalmente felici verso un mondo più umano. Ho conosciuto un bambino piccolo piccolo che vive in strada tutto il giorno (perché di famiglia Rom) che con la sua capacità e innocenza mi ha fatto vedere come si fa a transFomarsi e a volare, armati solo della fantasia: l’esatto contrario delle zavorre che ci portiamo addosso, colme di rancore, rabbia e indifferenza, che trattengono noi e il nostro tempo in basso, ma così in basso che quel bimbo, dall’alto dei suoi 5 anni, per fortuna non vede.

ll clown è la rappresentazione di quel bambino, è la memoria di ciò che eravamo e stiamo perdendo e dimenticando, è la dolce poesia della nostra infanzia che non vuole lasciarci. Non si tratta di tornare bambini per scappare dalla realtà, ma è proprio il contrario: giocare seriamente e con la forza di un adulto per esorcizzarla, per trasformarla. Rinascendo, ogni giorno, possiamo tornare ad immaginare una realtà più luminosa, e magari sognare di cambiarla, provando a sconfiggere l’inutile adulta routine che ci siamo cuciti addosso.

Oggi come allora la TransFormazione e il gioco ci permettono di uscire allo scoperto per esorcizzare la paura di un tempo buio. Si dice che per dire la verità occorra indossare una maschera; quale occasione meglio del Carnevale per giocare ad essere ciò che non siamo, e per tornare o cominciare finalmente ad essere quello che veramente siamo? Si tratterebbe proprio di fare cagnara, una confusione umana almeno per quattro giorni, e transFormarci per riappropriarci di noi e del nostro tempo, che sembra fuggire via.

Maurizio Accattato

Direttore artistico

Milano Clown Festival

I numeri del festival 2020

16 Compagnie internazionali in arrivo da tutta Europa (e non solo)

1 super-band
1 Ospite TOP, con uno spettacolo in anteprima (esclusiva milanese)
1 PIC-bus da 12 metri a spasso per la città
21 PIC del Pronto Intervento Clown al lavoro
2 chapiteau
1 nuovo spazio-circo a cielo aperto
21 luoghi di spettacolo
5 eventi speciali
cinema e libri a tema, ogni giorno
3 matinee per le scuole
150 appuntamenti e più, tutti a ingresso libero e gratuito

Per maggiori informazioni sul Milano Clown Festival visita il sito: http://www.milanoclownfestival.it/

bottom of page